Monte Altesina – Flora e Fauna

Antico luogo di transito e crocevia della Sicilia centrale, il promontorio della provincia ennese un tempo doveva apparire ricoperto da una fitta e rigogliosa lecceta.

Dell’originario impianto, misto a querce e sorbi, resta solo la macchia boschiva presente sulla sua sommità.

L’intervento dell’uomo sta provvedendo con nuove piantumazioni a ripristinare quello che un tempo doveva essere una splendida copertura andata distrutta per la costruzione di nuove case per vacanza.

La realizzazione di nuovi impianti vegetazionali a prodotto la ricostituzione della fauna, decimata dal bracconaggio.

Limitata a pochi e limitati areali la presenza del leccio Quercia sempreverde caratterizza le pendici del monte. Con un’altezza che può arrivare a 25 metri e con la chioma ricca ed espansa la sua presenza è un prezioso indicatore dei caratteri ambientali mediterranei presenti.

La fauna è arricchita dalla presenza dello sparviere. Rapace dalle ali corte e dalla lunga coda che nidifica nei boschi, sui rami più alti degli alberi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *