Isola di Pantelleria – Storia

Abitata sin dai tempi remoti, poco si sa degli insediamenti antecedenti alla prima età del Bronzo, però sembra che lossidiana di Pantelleria sia stata trovata in contesti più antichi nel Mediterraneo. I primi resti certi sono dellinizio del II millennio a.C.. Affascinanti e misteriosi questi ruderi ci conducono ad un passato lontano. Facilmente individuabili, alcuni sorgono ai lati della strada che dal porto va verso Scauri (porto più piccolo): troviamo un villaggio fortificato che si estende fin sulla nera scogliera, circondato da un imponente muro di cinta (pare che nellisola vi fossero continue contese, prima a causa della concupita ossidiana, poi per la sua posizione tra Africa e Sicilia); ancora ben mantenuto, il villaggio neolitico è composto da capanne tondeggianti che allinterno sono lastricate e conservano macine e contenitori di pietra. Poco distante sorge tra i cespugli e la vegetazione di macchia il sese grande, la maggiore e meglio conservata delle costruzioni megalitiche a tronco di cono della necropoli sesiota, facile da raggiungere le si può girare attorno per osservarla in tutte le sue parti. Nei fianchi mostra piccole cavità, dove pare si adibissero i rituali funerari; altri sesi sono sparsi nellarea circostante. Ma segni di popolazioni passate non sono solo questi. Girovagando per lisola, tanti resti lo testimoniano: tratti di mura; cisterne campanate; pavimenti a mosaico, sui colli San Marco e Santa Teresa, forse residui dellantica acropoli di Cossyra (Pantelleria era chiamata così dai Greci); le tombe bizantine, nella parte sud-ovest dellisola che fu colonizzata dai Fenici. Mentre si prosegue nella visita, uno sguardo al panorama e scorgiamo nel rosso del tramonto, allorizzonte, un lembo della terra dAfrica. Ed è facile immaginare che questisola possa essere stata contesa per la sua posizione, legame naturale tra la Sicilia ed il continente nero.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>