Parco dell’Etna – percorso: Dai crateri sommitali a Maletto

Descrizione

Il percorso corre lungo un ripido canalone di sabbia e pietrisco. Attraversa macchie di faggio che, raggiungendo i 2250 metri, segnano il limite massimo altitudinale della vegetazione boschiva dell’Etna.

Itinerario non segnato

Lunghezza

Tempo di discesa 5,30 – 7 ore

Dislivello

in discesa 2150 m

Parco dell’Etna – percorso: Dai crateri sommitali a Zafferana

Descrizione

Il sentiero attraversa parte della Valle del Bove, la grande conca posta ad est del cratere centrale che con i fenomeni che l’hanno caratterizzata, dalle colate laviche agli apparati eruttivi secondari ai singolari torrioni,chiamati “dicchi” costituisce una delle emergenze geologiche più affascinanti del vulcano.

Itinerario non segnato

Lunghezza

Tempo di discesa 5,30 – 6,30 ore

Dislivello

2600 m

Parco dell’Etna – percorso: Da Piano Provenza ai crateri sommitali

Descrizione

Questo sentiero è l’unico che sale ai crateri sommitali partendo dal versante nord del vulcano.Punto di partenza è la Pineta di Linguaglossa, macchia naturale di pino laricio che si estende fin sulle pendici dell’Etna tra i 1200 e 1800 metri.Durante la salita si attraversano ampie distese di lava e fumarole che si aprono tra le fratture dell’eruzione del 1923.

Itinerario non segnato

Lunghezza

Tempo di salita 5 ore

Dislivello

1390 m

Parco dell’Etna – percorso: Dal Rifugio Citelli ai crateri sommitali

Descrizione

Faticoso percorso che attraversa le macchie boschive di betulla dell’Etna e di pini larici fino alle bocche effusive del 1928. Il cammino conduce quindi al cratere nord est.

Itinerario non segnato

Lunghezza

Tempo di salita 6 ore

Dislivello

1460 m

Parco dell’Etna – percorso: Dal Rifugio Sapienza ai crateri sommitali

Descrizione

Un percorso classico che consente a stagione avanzata la risalita lungo il versante meridionale dell’Etna. Il percorso si sviluppa lungo un paesaggio desertico costituito da distese di lava, ceneri e sabbia per raggiunge l’apparato eruttivo del 1983 con i suoi caratteristici “hornitos”. Da qui necessaria una visita ai crateri sommitali: il Centrale, la Bocca Nuova, il Cratere nord est e il Cratere di sud est.

Itineario non segnato

Lunghezza

Tempo di salita 5 ore

Dislivello

1290 m

Parco dell’Etna – percorso: Monte Fontane

Descrizione

Tranquilla passeggiata che conduce allo sperone roccioso di Monte Fontane.Il Monte completamente ricoperto da boschi di castagno delimita con la Rocca delle Capre il versante settentrionale della Valle del Bove.

Itinerario non segnato

Lunghezza

Tempo di salita 2 ore

Tempo di discesa 1 ora

Dislivello

320 m

Parco dell’Etna – percorso: I Crateri del 1928

Descrizione

Tranquillo percorso lungo i pendii del versante orientale dell’Etna, attraverso magnifici noccioleti e castagneti.Continuando per una rapida salita alle Ripe di Naca si raggiungono le bocche eruttive del 1928, da dove il 2 novembre fuoriuscì un grandissimo afflusso di lava.

Itinerario non segnato

Lunghezza

Tempo di andata 1 ora

Tempo di ritorno 0,45 ore

Dislivello

253 m

Parco dell’Etna – percorso: Le grotte dei Lamponi, del Labirinto d’Aci e del Gelo

Descrizione

Si tratta di un suggestivo itinerario che attraversa i campi di lava dell’eruzione del 1614 -1624 chiamati “Lave del Passo dei Dammusi” e “Sciara del Follone”; sono connotati da lastroni, corde e budella intrecciate tra loro che conferiscono al paesaggio particolare fascino.Notevole la Grotta del Gelo che deve il nome alla presenza al suo interno di un ghiacciaio fossile, l’unico esistente sull’Etna e in tutto il bacino del Mediterraneo.

Itinerario in parte segnato

Lunghezza

Tempo di andata 4 ore

Tempo di ritorno 3,30 ore

Dislivello

630m

Parco dell’Etna – percorso: Monte Santa Maria

Descrizione

Bellissimo itinerario ad anello che consente tra l’atro la visita alla Cisternazza; grande serbatoio circolare, tipico esempio di costruzione rurale etnea.

Itinerario non segnato

Lunghezza

1632 m

Tempo 2,30 ore

Dislivello

490 m